art in progress …

il Blog dell'Arte

Archivio per Nobuyoshi Araki

Cassino si veste d’arte

fonte insideart.eu

fonte insideart.eu

Sabato 12 ottobre 2013, sarà aperta al pubblico la sede del Cassino Museo di Arte Contemporanea – CAMUSAC. Nella splendida città ai piedi della famosa Abbazia benedettina di Montecassino si inaugurà così un ricco museo che ospiterà tra i nomi più illustri che l’arte abbia mai prodotto, da Sol LeWitt a Luigi Ontani, da Nobuyoshi Araki a Enrico castellani, tanto per citarne alcuni. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

I 10 artisti più popolari di Art in Progress

001Ogni tanto andiamo a sbirciare i dati relativi alle statistiche di questo blog anche per capire cosa maggiormente piace, non piace, quali sono i gusti dei lettori. Art in Progress, giunto a circa 35.000 visite dal suo esordio sul web, si propone come semplice veicolo per mettervi a conoscenza di eventi, mostre, rassegne. Leggi il seguito di questo post »

Nobuyoshi Araki

Nasce nel 1940 a Tokyo, Giappone, città dove vive e a cui la sua opera fotografica è dedicata. Il padre si occupa di fotografia e Araki mostra interesse verso questa forma d’arte fin da giovanissimo, e il suo talento esploderà negli anni ’70. Le sue prime fotografie ritraggono paesaggi naturali e urbani. Nel 1963 consegue un master in fotografia e cinematografia presso la Chiba. Nel 1964 vince il premio Taiyo per i giovani fotografi giapponesi e nel 1965 realizza la sua prima mostra personale al Shinjuku Station Building di Tokyo. Leggi il seguito di questo post »

Grandi fotografi a 33 giri dal 1° giugno

Dopo la mostra Synchronicity. Record Covers by Artists (2010) dedicata alle copertine di dischi progettate da artisti, Grandi fotografi a 33 giri propone per la prima volta un’ampia ricognizione sul rapporto tra cover e fotografia d’autore. L’esposizione, a cura di Raffaella Perna, attraverso una selezione di circa centocinquanta dischi in vinile provenienti dalla collezione di Stefano Dello Schiavo, intende ripercorrere cronologicamente la storia delle copertine realizzate appositamente dai grandi maestri della fotografia, a partire dagli anni Cinquanta fino a oggi. Copertine scelte per la peculiare capacità di trasmettere appieno il linguaggio espressivo del fotografo, che si configurano come oggetti dalla duplice valenza culturale e commerciale: prodotti che, pur essendo realizzati su commissione nell’ambito di un’attività professionale, mostrano la forza creativa dell’autore, al di là dei vincoli imposti dalle case discografiche. Leggi il seguito di questo post »