art in progress …

il Blog dell'Arte

Archivio per Mimmo Paladino

Francesco Clemente

001Francesco Clemente (Napoli, 23 marzo 1952) è un pittore e disegnatore italiano. Il suo lavoro mostra riferimenti espressionisti e surrealisti.
Con Sandro Chia, Horacio de Sosa Cordero, Enzo Cucchi, Nicola De Maria e Mimmo Paladino  Leggi il seguito di questo post »

Dal Futurismo ai giorni d’oggi: il cinema d’artista italiano

Dal comunicato stampa segnalato da Adicorbetta per UnDo.net, un evento a cura  Bruno Di Marino, Andrea La Porta e Marco Meneguzzo.

Dal Futurismo ai giorni d’oggi: il cinema d’artista italiano.

A Catanzaro, il cinema d’artista protagonista di un progetto multidisciplinare composto da una mostra, da una rassegna cinematografica, da un catalogo, da incontri con gli autori e workshop per le scuole. Leggi il seguito di questo post »

Monica Bonvicini

Monica Bonvicini (Venezia, 1965) è un’artista italiana. Monica Bonvicini è nata a Venezia nel 1965, ma dal 1986 si trasferisce a Berlino dove studia fino al 1995 all’Hochschule der Künste di Berlino e poi al California Institute of the Arts, Valencia (California, USA). Insieme a Maurizio Cattelan, Giulio Paolini, Mario Merz, Francesco Clemente e Mimmo Paladino, Leggi il seguito di questo post »

Sandro Chia

Alessandro Chia, meglio conosciuto come Sandro Chia (Firenze, 20 aprile 1946), è un artista, pittore e scultore italiano.

È stato uno dei più importanti membri del movimento della Transavanguardia italiana (movimento noto in Europa anche con il nome di Neo-espressionismo), assieme a Francesco Clemente, Mimmo Paladino, Nicola De Maria e Enzo Cucchi. Il movimento fondato dal critico Achille Bonito Oliva ha avuto il suo apice negli anni ottanta, per poi declinare progressivamente. Sandro Chia ha alle spalle una formazione artistica molto eterogenea. Leggi il seguito di questo post »

Opera Roma,manifesto Paladino per Attila

Il Teatro dell’Opera di Roma e l’artista Mimmo Paladino insieme per l’Attila di Verdi che andra’ in scena il 25 maggio con la direzione del Maestro Riccardo Muti e la regia di Pier Luigi Pizzi. La Fondazione capitolina infatti ha chiesto a Paladino di realizzare il manifesto che accompagnera’ la campagna pubblicitaria dell’opera verdiana. L’originale (un olio della dimensione di circa 70 centimetri per 100) sara’ esposto nei giorni dello spettacolo.