art in progress …

il Blog dell'Arte

Archivio per Gillo Dorfles

PINO CHIMENTI – Una gioiosa macchina da guerra

001Mostra personale del pittore Pino Chimenti (Spezzano Albanese, 1952), che rientra nell’ambito del progetto Bancartis, promosso da BCC Mediocrati, attraverso cui, annualmente, l’istituzione bancaria e il museo alle porte della Sila collaborano per promuovere la cultura e l’arte sul territorio, presentando alla Calabria i grandi artisti che in essa hanno trovato le origini. Leggi il seguito di questo post »

Gillo Dorfles. Kitsch

La mostra presenta autori che usano citazioni kitsch o che inseriscono nelle loro opere elementi riferiti alla cultura del “cattivo gusto”. Oltre a un tappeto interattivo con immagini di kitsch quotidiano, nell’ultima sala si trova una giostra di oggetti realizzati da artisti anonimi. Leggi il seguito di questo post »

“Dadamaino”. Associazione Culturale Renzo Cortina, Milano

COMUNICATO STAMPA

Antologia Critica di Tommaso Trini

Dopo l’antologica del 2008 e la mostra del 2010 sugli anni ’50 e ’60, l’approfondito studio sulla vita e l’opera di Dadamaino (Emilia “Eduarda” Maino, Milano 1930-2004) giunge ora al terzo appuntamento dedicato agli anni ’70. Un decennio di profonda trasformazione nel costume e nella cultura italiani. Un decennio di intenso impegno politico che vide il paese passare dai fermenti studenteschi del ’68 alle dure manifestazioni di piazza sino ai deprecabili anni di piombo. Sono anni in cui, accanto all’impegno politico sempre più attivo, la ricerca di Dadamaino trova la sua espressione più matura.  Leggi il seguito di questo post »

Italiani a Londra. Piero Manzoni e Azimut

Foto B. Bani - courtesy Artribune

La galleria Azimut e la quasi omonima rivista “Azimuth” furono fondate nel 1959 a Milano da Enrico Castellani (Castelmassa, 1930) e Piero Manzoni (Soncino, 1933 – Milano, 1963).
Esperienza breve, intensa e radicale che lascerà segni profondi nella cultura artistica del Novecento; come il percorso di Manzoni. Due soli numeri per la rivista (settembre 1959 e maggio 1960), Leggi il seguito di questo post »