art in progress …

il Blog dell'Arte

Archivio per Ettore Spalletti

Arte e tecnologia a Venezia

001La nuova installazione di Arthur Duff Illuminerà la Biennale Palazzo Malipiero Barnabò e giardino interno campo San Samuele, Venezia 28 maggio – 3 giugno 2013 dalle ore 19.30 alle ore 24.00 Precious Objects – Extraordinary Individuals, opera site specific dell’artista americano, propone una riflessione sul significato di opera d’arte e di spazio sfruttando le potenzialità del laser Leggi il seguito di questo post »

Arazzeria Pennese

ImmagineArazzi realizzati seguendo bozzetti di artisti noti (Capogrossi, Afro, Balla). E’ prevista inoltre l’attivazione di un laboratorio per riprodurre un arazzo di Ettore Spalletti: Leggi il seguito di questo post »

“BETWEEN”, dal 4 dicembre 2012 al 28 gennaio 2013

001QUADRATONOMADE – SALA UMBERTO: “BETWEEN”
Via della Mercede, 50 Roma
dal 4 dicembre 2012 al 28 gennaio 2013
Vernissage: 04 dicembre 2012, dalle ore 19.00 alle 21.00
Finissage: 28 gennaio 2013

Art Basel Miami Beach

LIA RUMMA GALLERY

at Art Basel Miami Beach

Hall A, Booth K07

Art Kabinett: Marina Abramović

December 6 – 9, 2012 Leggi il seguito di questo post »

Ettore Spalletti da Lia Rumma

Un giorno ho visto Spalletti disporre i cavalletti in studio in modo diverso. Gli ho domandato il motivo. Mi ha risposto che lavorava alla mostra per la galleria di Lia Rumma a Napoli. Ha voluto che lo spazio fosse vuotato e che il pavimento fosse lavato. Lo osservavo passeggiare nello studio in cerca di una luce, di un’ombra, come per trovare un’immagine per poi liberarsene un attimo dopo. La geometria dello studio poco a poco veniva scomposta dai tagli ordinati dei cavalletti. Ho sentito che aveva già precisato un percorso ma non riuscivo ancora a comprenderlo. Spalletti prepara le tavole meticolosamente, il retro viene coperto perchè non ama le sbavature. Dipinge tenendo le tavole in orizzontale, mi spiega che in questo modo la pasta di colore si stende meglio: “il colore si stende, asciuga, ispessisce, riposa”. L’impasto di colore viene dato sulle tavole, quasi alla stessa ora, per dieci o quindici giorni, fino ad ottenere uno spessore che non consente di capire se “il colore dalla superficie si muove verso l’interno del quadro o se dall’interno si muove verso l’esterno”. Leggi il seguito di questo post »