art in progress …

il Blog dell'Arte

Archivio per Damien Hirst

Doha, il “viaggio meraviglioso” di Damien Hirst

001Per settimane a Doha, nel Qatar, 14 misteriose strutture a forma di pallone sono state parcheggiate davanti il Sidra Medical and Research Center. Illuminate dall’interno da luci porpora e accompagnate dalla colonna sonora del battito del cuore, le installazioni si sono aperte rivelando al loro interno 14 sculture bronzee che rappresentano un neonato all’interno dell’utero materno nelle diverse fasi della gestazione.

001Il progetto dell’artista Damien Hirst, chiamato ‘The Miraculous Journey’, si conclude con una statua di 14 metri di un bambino colto nel momento di uscire dalla placenta.

001

Fonte Repubblica.it

Alberto Burri

Alberto Burri (Città di Castello, 12 marzo 1915 – Nizza, 13 febbraio 1995) è stato un artista e pittore italiano. Dopo la laurea in medicina, conseguita nel 1940, nel corso della seconda guerra mondiale fu ufficiale medico. Fatto prigioniero in Tunisia dagli americani, fu recluso, insieme a Giuseppe Berto e Beppe Niccolai, nel “criminal camp” per non cooperatori delcampo di concentramento di Hereford in (Texas), dove cominciò a dipingere con materiali di fortuna. Leggi il seguito di questo post »

Hirst – Bacon, trasformare in realtà i sogni

001Chi ama l’arte di uno, difficilmente non rispetta quella dell’altro. Il binomio Damien Hirst – Francis Bacon ha spesso lasciato modo agli addetti ai lavori di addentrarsi in filosofiche discussioni di paragoni nella metodologia e nella raffinatezza concettuale del modo di fare arte dell’uno e dell’altro. Certo è che molte opere di Damien sembrano lo sviluppo inevitabile di alcuni dipinti di Francis. Quasi come se Bacon avesse impostato i bozzetti preparatori per qualcosa di talmente maestoso concettualmente che, più tardi, Damien Hirst ha avuto l’onere ed il piacere di trasformare in realtà. Sì, forse si tratta proprio di questo. Trasformare in realtà i sogni.

Andrea Sterpa

Gennaio con i LiveFeed di Damien Hirst 5/5

001Ultimo dei cinque LiveFeed che vi abbiamo proposto e che potete riguardare sul sito ufficiale dell’artista Damien Hirst:

http://www.damienhirst.com/live-feed/2012/sign-painting

Questo Spot Painting rappresenta un classico di Damien. Il lavoro è molto accurato, le forme sono perfette ed eseguite tutte a mano. I colori sono scelti nelle gamme più particolari ed applicati con smalti, probabilmente ad acqua, con almeno 4 passaggi più eventuali correzioni e ritocchi.

Al prossimo LiveFeed. Buona visione.

 

Gennaio con i LiveFeed di Damien Hirst 4/5

001Penultimo appuntamento con i LiveFeed di Damien Hirst, ovvero delle riprese durante il lavoro dei suoi collaboratori per la realizzazione di un’opera, raccolta in un video di una manciata di minuti. Questa volta ci viene proposto ancora un quadro con delle farfalle. I corpi di centinaia d’insetti destinati all’arte per arricchire una tela, questa volta quadrata, questa volta con lo sfondo bianco. Come prima cosa i collaboratori hanno il difficile compito, nel quale non possono permettersi il minimo errore, di vestire i panni di perfetti geometri e come Giotto, riportare segni precisi, squadrati, che daranno poi il senso a tutta l’opera. Nei giorni successivi l’opera si arricchisce con le farfalle colorate e la pittura:

http://www.damienhirst.com/live-feed/2012/entomology-painting

Gennaio con i LiveFeed di Damien Hirst 3/5

001Questa volta i collaboratori di Damien Hirst sono alle prese con uno dei più minuziosi lavori mai realizzato. In questo delicato lavoro ripongono nell’apposita struttura, decine e decine di zirconi. Vi credevate che fossero le famose pasticche e compresse della Pharmacy vero? Invece no. Queste pietre vengono collocate in maniera meticolosa. Tutte hanno un senso logico, una collocazione ben studiata ed architettata, ogni scelta è misurata e non casuale. La minuziosità nella preparazione, la dedizione alla perfezione, fanno dell’ingegno di Hirst uno dei più meticolosi, ricorrenti, e in un certo senso, impressionanti. Ed ecco a voi un mobile di diamanti d’artista:

http://www.damienhirst.com/live-feed/2012/diamond-cabinet

Damien Hirst

001Damien Hirst (Bristol, 7 giugno 1965) è un artista inglese, capofila del gruppo conosciuto come YBAs (Young British Artists).

Hirst domina la scena artistica britannica durante gli anni novanta, portandola alla ribalta internazionale. La sua veloce ascesa in quel periodo è strettamente legata alla vicinanza e promozione da parte del collezionista e pubblicitario anglo-iracheno Charles Saatchi, anche se le continue frizioni tra i due portarono nel 2003 alla fine della proficua collaborazione. Leggi il seguito di questo post »

Tre mesi fa “Verity” di Damien Hirst

imagesSon trascorsi tre mesi d quando l’imponente scultura di Damien Hirst è stata installata sulla costa occidentale dell’Inghilterra nella cittadina di Ilfracombe nel Devon. Leggi il seguito di questo post »

Gennaio con i LiveFeed di Damien Hirst 2/5

001Secondo appuntamento di gennaio con i LiveFeed di Damien Hirst. Questa volta passiamo dalle farfalle ad un cerchio che propone tutti i colori possibili:

http://www.damienhirst.com/live-feed/2012/colour-wheel

Il cerchio per Damien Hirst rappresenta un tema centrale della sua produzione, anche se siamo più abituati a vedere i suoi Spot Painting piuttosto che un cerchio come questo molto più simile ad un bersaglio di Jasper Jons. Il cerchio è stato suddiviso per raccontare la storia di tutti i colori, dal bianco del supporto iniziale al nero del centro, alle tre fasce di colori, primari, secondari e terziari.

Gagosian Gallery, RICHARD ARTSCHWAGER

001Da qui, da Richard Artschwager, inizia un lungo percorso alla scoperta degli artisti della collezione Gagosian Gallery. Sono moltissimi, alcuni ormai consacrati da tempo, basti pensare a nomi come Damien Hirst, Jean-Michel Basquiat, Andy Warhol o i nostri Lucio Fontana e Piero Manzoni.

Richard Artschwager a dire il vero sembra più un designer, un architetto d’interni, che un artista a 360 gradi. Le sue opere, spesso minimali e giocate sulle cromie del color legno, riempiono spazi più o meno vasti, più o meno concentrati. L’artista, nato nel 1923, oltre che alla scultura, si dedica alla pittura, al disegno, fin dal 1950. La sua arte anticonformista si è contraddistinta per lo stile poco commercile o industrializzato delle sue opere che hanno assunto dei valori vicini alla Pop Art così come alla Minimal Art.

RICHARD ARTSCHWAGER
Piano, 1965
Laminate on wood
32 x 48 x 19 inches  (81.3 x 121.9 x 48.3 cm)

Photo by Rob McKeever

Fonte: Gagosian Gallery

Gennaio con i LiveFeed di Damien Hirst 1/5

001Accedendo al sito dell’artista britannico è possibile vedere alcuni video che raccontano la nascita di alcune opere.  Giornate intere trascorse dai suoi collaboratori alla realizzazione di opere caratteristiche del lavoro di Hirst, dalle farfalle, agli Spot, alle Pharmacy. Nel mese di gennaio raccontiamo i 5 video che attualmente compaiono sul sito. Iniziamo da questo: Leggi il seguito di questo post »

Damien Hirst alla Gagosian Gallery

Damien Hirst was born in Bristol in 1965. He studied at Goldsmiths College in London and first came to public attention in 1988 when he conceived and curated “Freeze,” an exhibition of his work and that of his friends and fellow students at Goldsmiths. In the near quarter century since that pivotal show, Hirst has become one of the most prominent artists of his generation. Leggi il seguito di questo post »

Pop. L’invenzione dell’artista come star

Trend-setter, venditori di se stessi, divi contemporanei: artisti che hanno intuito e sfruttato il potenziale della società dello spettacolo per affermarsi e accrescere la propria popolarità. Leggi il seguito di questo post »

Alla Tate tutto Damien Hirst

A partire dal 4 aprile fino al 9 settembre Damien Hirst sara’ il protagonista di una retrospettiva delle sue opere alla Tate Modern di Londra, uno degli eventi di spicco delle Olimpiadi della Cultura che si svolgeranno in contemporanea con i Giochi. Leggi il seguito di questo post »

Evento Gagosian, Hirst da Roma a New York

Spot Painting

Lui, di sua mano, ne ha realizzati solo cinque, ma quella degli Spot Painting è forse la serie più iconica di Damien Hirst e, secondo alcuni, dell’intera arte contemporanea. Da oggi, un’attenta selezione di 300 lavori (su 1.500) è allestita nelle 11 sedi della Gagosian Gallery, per una multi-mostra in contemporanea mondiale che durerà due mesi tra New York, Los Angeles, Hong Kong, Londra, Parigi, Ginevra, Atene e Roma. Leggi il seguito di questo post »

DAMIEN HIRST – The Complete Spot Paintings, 1986-2011

i pois di Damien Hirst

“Immaginiamo un mondo di pois. Ogni volta che realizzo un dipinto elimino un quadrato. Si rigenerano. Sono collegati l’uno con l’altro.” (Damien Hirst)
Gagosian Gallery è lieta di annunciare “The Complete Spot Paintings 1986-2011”, una mostra di Damien Hirst.

La mostra verrà presentata simultaneamente in tutte e undici le gallerie Gagosian nel mondo nelle sedi di New York, Londra, Parigi, Leggi il seguito di questo post »

Damien Hirst da record alla Gagosian

Spot Painting - Damien Hirst

Da record l’ultima performance che vede coinvolti l’artista inglese Damien Hirst e la celeberrima Gagosian Gallery che gli ha organizzato ben 11 mostre in tutto il mondo. Gagosian ha sedi ovunque, da Los Angeles a Pariigi, da Londra a New York, oltre a Roma dove Damien Hirst approderà dal 12 gennaio. Fino al 20 marzo del 2012 nelle varie sedi della Gagosian Gallery nel mondo saranno messe in mostra le opere forse più Leggi il seguito di questo post »

Dove vola il sogno di una farfalla di Damien Hirst

Il sogno e lo sguardo, o il segno e lo sguardo. Quello di una farfalla che ingenuamente muove le ali ancor prima di capire la futilità del senso della sua esistenza. Breve.

Un attimo, tutto in un istante, poche ore, un giorno. Una vita a cercar di capire le cose, una vita barattata per pochi intimi attimi in cui diviene impossibile, se non leggendario e poetico, descrivere la Leggi il seguito di questo post »