art in progress …

il Blog dell'Arte

Donna rumena brucia capolavori Picasso, Monet, Matisse

Netherlands Art HeistAlcuni inestimabili capolavori di Picasso, Monet e Matisse, rubati nell’ottobre 2012 al museo cittadino Kunsthal di Rotterdam, potrebbero essere finiti in cenere. Un gruppo di investigatori in Romania ha trovato tracce di vernice e tele nel forno di una donna, Olga Dogaru, il cui figlio è stato incriminato, insieme ad altre persone, di uno dei maggiori colpi contro una galleria d’arte nella storia olandese. Fra essi, la “Testa di Arlecchino” di Pablo Picasso, la “Donna che legge” di Henri Matisse e “Waterloo Bridge” di Claude Monet, oltre a “Donna con gli occhi chiusi” di Lucien Freud.

Se la distruzione sarà confermata, la donna rischia anche di essere accusata di “crimini contro l’umanità”, secondo il direttore del Museo di Stria naturale di Romania, Ernest Oberlander-Tarnoveanu. Come si legge sul sito della Bbc, la donna ha confermato agli inquirenti di aver dato alle fiamme i dipinti per liminare le prove che potevano “incastrare” il figlio. Si calcola che i capolavori abbiano un valore stimato fra i 100 e i 200 milioni di euro.

Questo testo è tratto dall’ANSA. Noi aggiungiamo che la stupidità umana non ha limite!

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: