art in progress …

il Blog dell'Arte

P-Ars News marzo 2013

001Era l’aprile del 2011, e P-Ars si presentava al mondo delle arti e del pubblico con una dichiarazione di intenti ben precisa. Lavorare sulle arti e per le arti. Produrre arte e supportare quanti si occupano di progettazione, realizzazione e diffusione di eventi d’arte. Condividere le idee, i mezzi, le conoscenze tecniche e amministrative per far sì che le arti compiano al meglio ogni fase del proprio ciclo vitale. Essere un punto di partenza che offra stimoli di confronto e partecipazione agli artisti. A quasi due anni dalla sua nascita, P-Ars non ti racconta ora tutte le battaglie vinte e perse, ma persevera nei suoi intenti con questo nuovo giro di mail. Troverai qui di seguito quelli che io chiamo buoni contatti: quelli che di solito, nel modo più diffuso di pensare, bisogna tenere segreti e usare solo per sè, perchè “altrimenti gli altri te li rubano”. Questo non è il modo di intendere il lavoro artistico di P-Ars. Se siamo ancora in questa crisi, culturale e sociale oltre che economica (e P-Ars lo ha imparato sul campo) è anche perchè sono mancate quelle che io chiamo le 4C: Connessione, Comunicazione, Condivisione, Collaborazione. Dunque, a latere della sana competizione per produrre arte sempre migliore, P-Ars affianca un’altrettanto sana ricerca competitiva sui metodi migliori da usare per cambiare l’attuale stato delle cose, e in modo equo e trasparente. Le strade vecchie, sappiamo già dove portano. I contatti seguenti non ti chiederanno di sborsare un soldo: al contrario, ti offriranno spazi, occasioni di incontro con artisti, anche internazionali, possibilità di collaborare e studiare nuovi strumenti e forme per le arti. Mettiamoci in contatto al più presto!

P-Ars Andrea Roccioletti Studio
http://www.p-ars.com/info@p-ars.com366-3565979

Nella seguente mailing list:

> La Sartoria Creativa
> Cascina Valdapozzo
> Museo a Cielo Aperto di Camo
> Seles s’è desta

> Mesh-up! Campus Internazionaledi Ricerca e Formazione Teatrale> Progetto Pentesilea

> Altri bandi e concorsi (Thanks to Docva di Milano)

———–

Mittente Gli artisti e gli organizzatori della Sartoria Creativa
Destinatario Gli scrittori, i musicisti, i videomakers, gli attori e le compagnie teatrali, gli artisti, il pubblico
Messaggio La Sartoria Creativa apre i suoi spazi a tutti coloro che vogliano esporre, incontrare, sperimentare
Parole chiave Condivisione | Vetrina aperta sulla città | Commistione delle arti

La Sartoria Creativa, spazio aperto alla condivisione delle arti, propone per il 2013 e il 2014 residenze a tutti gli artisti che vogliano esporre e mettersi in relazione con gli altri artisti e con il pubblico, in una vetrina nel centro di Torino. Proseguono inoltre tutti i laboratori e gli incontri con gli artisti già di stanza nella Sartoria, le prove aperte dei progetti teatrali in corso, i laboratori di scrittura creativa e di editoria cartacea e digitale… e molte altre novità. Vogliamo raccontarti di che cosa si tratta: chiama oppure scrivi a Vito Ferro | 340-0901297 | vitoferro@hotmail.com | oppure Andrea Roccioletti | 366-3565979 | info@p-ars.com | per saperne di più.

Prossime residenze:25 marzo > 31 marzo = Suono Materia = Matteo Vinti
22 aprile > 28 aprile = Disegno ad occhi chiusi = Max Shiver
10 novembre > 17 novembre = Urlo = Fiorella Carpino

———–

Mittente Cascina Valdapozzo e tutto il suo staff
Destinatario Le compagnie teatrali, di danza, i musicisti
Messaggio Rassegne e residenze
Parole chiave Creazione | Condivisione | Promozione delle arti

Cascina Valdapozzo è un luogo speciale. Situata su una collina di Quargnento, in provincia di Alessandria, vanta una storia iniziata negli anni ’90, quando un gruppo di scenografi, macchinisti ed elettricisti affittò un antico cascinale per farne il loro laboratorio. Con il tempo venne attrezzato un teatro dall’acustica invidiabile, di dieci metri per sei, dotato di luci e impianto audio, con palco e quinte smontabili secondo necessità, che dal ’92 ha ospitato decine di artisti in rassegne annuali di danza d’autore, teatro, musica, pittura, scultura, poesia. Cascina Valdapozzo ha una decina di posti letto, bagno e cucina: a disposizione per residenze e seminari. Vuole sostenere l’arte in tutte le sue forme, fuori da logiche consumistiche e di mercato. Lo spazio dunque è disponibile per tutti coloro che condividono lo spirito che lo anima, come luogo di creazione, condivisione e promozione delle arti, attraverso una rete in continua costruzione che aiuti gli artisti a reperire spazi e finanziamenti. Non esitare a contattarci:

Luca: 340 2342557
info@valdapozzo.org
http://www.valdapozzo.org
http://www.facebook.com/cascinavaldapozzo

———–

Mittente MCA – Museo a Cielo Aperto di Camo
Destinatario Gli artisti e il pubblico
Messaggio Camo diventa casa e vetrina per l’arte
Parole chiave educazione al gusto estetico | conoscenza dell’arte | condivisione delle arti

Perchè Camo? Perchè è SLOW. Esattamente com’è accaduto qualche tempo fa con lo Slow Food. La filosofia del MCA è simile: attraversare i campi artistici cercando di opporsi al processo di standardizzazione che si sta vivendo ultimamente. Tutti hanno diritto al piacere dell’arte: dunque bisogna difendere le culture, le tradizioni e i saperi (di tutti gli esponenti artistici) che rendono possibile questo piacere. Le finalità del MCA: educare al gusto estetico, alla conoscenza dell’arte, condividere le diverse culture artistiche e rendere migliore la qualità della vita degli abitanti del luogo e dei visitatori; promuovendo, nel rispetto dell’ambiente circostante, le diverse identità culturali-artistiche, e creando una rete virtuosa di relazioni nazionali ed internazionali per una maggior condivisione di sapere.

4 maggio 2013 > i muri e gli spazi urbani di Camo diventeranno luoghi per la messa in scena dell’arte contemporanea
5 maggio 2013 > salotto letterario open air
Dal 6 maggio 2013 > la realizzazione di un itinerario visitabile, con un impegno costante nell’ospitare e promuovere attività teoriche e pratiche destinate a bambini, ragazzi e scolaresche. E ancora: iniziative espositive temporanee, laboratori teatrali e musicali, e residenza d’artista.

http://www.museoacieloapertodicamo.it
Responsabile del progetto: Claudio Lorenzoni | direzioneartistica@museoacieloapertodicamo.it
Ufficio Stampa M.C.A. | Irene Perino | Valentina Cei | info@museoacieloapertodicamo.it

———–

Mittente Comune di Celle di Macra ed Ecomuseo dell’Alta Valle Maira
Destinatario artisti visivi, scultori, pittori, fotografi; arti performative, teatro, musicisti
Messaggio Seconda Edizione della Rassegna Seles s’è Desta
Parole chiave nuovi modelli del fare cultura | produzione artistica | incontro passato – presente

Il Comune di Celle di Macra e l’Ecomuseo dell’Alta Valle Maira, in considerazione degli ottimi risultati e della partecipazione che ha registrato la prima edizione del luglio 2011 e della seconda edizione di luglio 2012 della rassegna Seles s’è desta, realizzata nell’ambito del Progetto transfrontaliero Alcotra “Cultura des Hautes Terres”, che ha portato sul territorio una pluralità di iniziative e di scambi a valenza extraterritoriale con il versante francese, intende proseguire il proprio impegno per una promozione culturale di alto livello, proponendo la seconda edizione della rassegna, che si si concentrerà nella giornata di domenica 14 Luglio 2013. Sarà un’occasione per favorire l’incontro tra passato e presente, all’insegna della produzione artistica innovativa e dinamica, e vedrà la partecipazione di artisti professionisti ed amatori di diverse discipline (arti visive – pittura, scultura, fotografia – ed arti performative – teatro, arti di strada, musica).

Per partecipare come artista, oppure per ulteriori informazioni: http://www.comune.celledimacra.cn.it/ | cellemacra@gmail.com | 377-6866553

———–

Mittente P-Ars Andrea Roccioletti Studio

Destinatario Theater companies, individual actors, artists
Messaggio A campus dedicated to the mingling of the arts
Parole chiave Training | research | experimentation | sharing

MASH-UP! The International Campus of Theatre Research and Training is addressed, through appropriate announcement and selection based on the professionalism, to the curricular credentials and to the reasons of participation, to the theatrical companies and to individual actors and performers. The Campus will make use of 2 tutors coming from different formative ways; of artists of heterogeneous, that will have the assignment to offer motivations and to involve all the professionals typical of the theatrical companies; and of a team that will dedicate to the care of the whole project: artistic organization, administrative and of communication to public and employees of what will be developed during the Campus. Space is given to the use of the new technologies, and it also provided the opportunity to experiment with arts contamination similar to those performing live. The Campus besides host in specific dates a choice and limited group of testers, that follows as public every evolutionary phase of the stages; besides opportunities for involvement for the students of the middle and superior schools are also provided. The tutors are chosen to furnish to the companies, to the actors and the performers a complete and variegated picture of the formative opportunities, from the most traditional realities up to those less known and more exerimental. From 1 to 7 July 2013, a week devoted entirely to the meeting with all stakeholders, companies, actors, artists, tutors, to ensure that the campus is born with all the credentials to meet the various participants. Subscribe writing to info@p-ars.com

———–

Mittente Pentesilea, o muori!
Destinatario Attori, scenografi, musicisti
Messaggio Un progetto in divenire che avvicina attori, artisti e dramaturg
Parole chiave Amore e odio | lavoro drammaturgico d’equipe | videoinstallazioni

Il testo di partenza del progetto è la Pentesilea di Heinrich Von Kleist, tragedia dell’amore impossibile tra Achille e Pentesilea. I versi scritti da Von Kleist, che furono al centro di notevoli e controverse vicende letterarie ai tempi della prima pubblicazione dell’opera, portano il lettore a riflettere sull’enigma dell’amore e dell’odio, sull’assimilazione cannibalica dell’altro, sulle differenze di genere, portate all’esasperazione dalle figure mitiche delle amazzoni. Fortissimo è l’eco che richiama episodi attuali di cronaca, che vedono il genere femminile coinvolto, come vittima oppure carnefice, nel dilemma dell’eros e della violenza. I dramaturg coinvolti nel progetto, prendendo spunto dal testo di Von Kleist, ne proporranno diverse rielaborazioni: da un punto di vista psicologico, storico, sociale, con particolare attenzione all’attualità del tema e alle notizie di cronaca che portano ogni giorno in primo piano la questione. Con l’intervento degli attori i testi diventeranno performances che verranno riprese, e proposte nella forma della videoarte in varie gallerie d’arte, così da suggerire al pubblico un ideale percorso di visita e conoscenza dell’intero progetto da una galleria all’altra; e offrendo lo spunto per usufruire anche delle proposte artistiche delle gallerie stesse. Al termine del periodo di proposta al pubblico, tutte le performances verranno ricomposte in un’unica soluzione rappresentativa in una sede, per proporre al pubblico l’opera nella sua interezza. Le prove sono aperte fin da ora, il workshop intensivo è dal 17 al 22 giugno 2013.Per partecipare, scrivi a info@p-ars.com

———–

CONCORSI INTERNAZIONALI

Wiels Residency Program Spring Session | Centre d’Art Contemporain Wiels | scadenza: 31/05/2013Il Wiels Residency Program è un laboratorio internazionale per artisti emergenti e di talento da tutto il mondo. Wiels offre agli artisti il contesto ideale per perseguire i propri obiettivi e impegnarsi nei dibattiti e nelle ricerche circa la produzione artistica contemporanea.sito web: http://www.wiels.orgemail: residency@wiels.orgrequisiti: Artisti con almeno 3 anni di pratica artistica, no studenti. Inviare dossier di candidatura secondo le indicazioni riportate sul sito.età massima: > 21durata: 1 anno per artisti stranieri, 6 mesi per artisti belgifinanziamento: Studio, programma di formazione, esposizione alla fine di ogni periodo di residenza, supporto tecnico e logistico. Wiels sostiene circa la metà dei costi, l’altra metà è a carico dell’artista o di eventuali sponsor.posti disponibili: 9contatti: Centre d’Art Contemporain Wielsavenue Van Volxem 354, B – 1190 Bruxellestel +32-0-234000

CuratorLab | Konstfack i Stockholm – University College of Arts, Crafts, Design | scadenza: 15-04-2013CuratorLab è un corso per curatori dedicato alla ricerca e alla pratica nel campo delle arti, delle arti applicate e del design.Il programma offre la possibilità di sviluppare e realizzare un progetto individuale o di gruppo nella forma di una presentazione pubblica (mostre, seminari, lecture, pubblicazioni). Il programma offre ai partecipanti la possibilità di sviluppare e realizzare un progetto, gestito individualmente o in gruppo, nella forma di una presentazione pubblica (ad esempio: mostra, serie di incontri, pubblicazioni, proiezioni, seminari).sito web: http://www.konstfack.se/curatorlabemail: renee.padt@konstfack.serequisiti: Application form scaricabile dal sito. Conoscenza lingua inglese; diploma di master in belle arti, storia dell’arte, curatela, architettura, arti applicate e design o esperienza lavorativa equivalente all’interno di istituzioni.durata: 1 annocosto: gratuito per gli studenti svedesi e provenienti dall’Unione Europeacontatti: Programme Director CuratorLab Renée PadtKonstfack i Stockholm – University College of Arts, Crafts, DesignValhallavägen 191, PO Box 24115, SE-10451 Stoccolmatel +46-8- 4504100 | fax +46-8-4504129

CF Collaboration Grants Scheme | ECF European Cultural Foundation | scadenza: 25-03-2013Fondo per progetti di cooperazione culturale tra diversi paesi dell’Unione Europea, dell’Europa geografica e l’area del Mediterraneo, rivolto a organizzazioni culturali indipendenti. I progetti che verranno finanziati saranno quelli in grado di ridurre l’esclusione e il conflitto tra le persone, progetto che mirino a un nuovo pubblico e creano nuovi posti per mostrare la cultura; collaborazioni trans-settoriali e trans-generazionali che abbiano un impatto sulla politica culturale europea.sito web: http://www.eurocult.orgemail: eclaassen@eurocult.orgrequisiti: Organizzazioni culturali o di artisti indipendenti. Progetti culturali, promossi da organizzazioni europee o dell’area mediterranea, che implicano scambi e cooperazioni con altri paesi. Verranno privilegiati i progetti che incoraggino la coesione sociale, abbiano un sistema di partenariato innovativo e creativo, sperimentino con le nuove tecnologie, abbiano un impatto nella politica culturale europea. Application online.finanziamento: EUR 15000,00-30000,00, ECF supporta fino all’80% del budget dei progetti presentati.contatti: Grants Administrator Esther ClaassenECF European Cultural FoundationJan van Goyenkade 5, NL – 1075 HN Amsterdam tel +31-20-5733868 | fax +31-20-6752231

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: