art in progress …

il Blog dell'Arte

A Theatre Cycle

001Dopo ‘A Painting Cycle’ (2012), ‘A Film Cycle’ (2011) e ‘A Performance Cycle’ (2010), Nomas Foundation prosegue la sua ricerca sui linguaggi delle arti visive, dedicando un ciclo di approfondimento al teatro.

Nell’arco di tre mesi e declinato in tre eventi dal vivo e due laboratori, A Theatre Cycle riflette sulle reciproche influenze, somiglianze e differenze tra arti visive e teatro, attraverso il lavoro di una selezione di artisti la cui ricerca si focalizza sulla specificità del linguaggio teatrale nelle sue diverse sfumature.

Drammaturgia, coreografia, composizione, rappresentazione, pantomima, dialogo, intermezzo, voce, corpo sono alcuni dei temi articolati dagli interventi degli artisti; ciascuno, nella sua specificità, sottolinea il rapporto con il palcoscenico come spazio espositivo, la relazione con il pubblico, e l’esperienza del lavoro dal vivo.

A Theatre Cycle è un progetto sviluppato in collaborazione con il Teatro Valle Occupato che rappresenta sia il luogo fisico in cui le performance hanno luogo, sia un contesto specifico come spazio culturale restituito alla cittadinanza attraverso l’occupazione e l’impegno di una comunità di lavoratori dello spettacolo.

A Theatre Cycle vuole essere una riflessione sul dialogo tra vocabolari e linguaggi diversi, un’indagine sul rapporto e sulla condivisione tra campi e ricerche, e la testimonianza di uno scambio autentico tra figure, voci e professioni. Il progetto è stato interamente costruito come una piattaforma partecipata e nasce dalla collaborazione tra Nomas Foundation, gli artisti, e tutto il collettivo del Teatro Valle Occupato.

A Theatre Cycle – programma

27 marzo – ore 21.00
Claude-Samuel Lévine, Theremin concert
Ulla von Brandenburg, Fü-fü-fü-fü-fünf
Julien Discrit, Thomas Dupouy, Claude-Samuel Lévine, Laurent Montaron, Ulla von Brandenburg, Parfums Pourpres du Soleil des Pôles
Laurent Montaron, Artillery

23 aprile – ore 21.00
Karina Bisch, Le Témoin
Marcella Vanzo, Rumours
Linda Fregni Nagler, Things that Death Cannot Destroy, (Part 6)

23 maggio – ore 21.00
Keren Cytter, Show Real Drama
Anja Kirschner & David Panos, Living Truthfully Under Imaginary Circumstances
Clemens von Wedemeyer & Maya Schweizer, Rien du Tout
Tino Sehgal, Untitled

A Theatre Cycle – laboratori

Marinella Senatore, Common Archive School

Luigi Coppola & Marzia Migliora, Io in testa: cantiere comune di immaginario politico.

Ingresso a sottoscrizione libera

Teatro Valle Occupato è il teatro più antico di Roma. Chiuso per tagli finanziari è stato occupato da un gruppo di lavoratori dello spettacolo a giugno 2011. Negli ultimi due anni il Teatro Valle Occupato ha offerto alla città una programmazione costante e di qualità, diventando anche un esempio di democrazia partecipata attraverso lo sviluppo di una fondazione futura che intende essere gestita collettivamente e in maniera partecipata.

A Theatre Cycle è un progetto di Nomas Foundation curato da Ilaria Gianni e Cecilia Canziani in collaborazione con Teatro Valle Occupato

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: