art in progress …

il Blog dell'Arte

RAQAM disegno e segno

001Prosegue “Storie Fumanti”, la prima stagione espositiva di Rossmut di Roma che, dopo le doppie personali di Alessandro Giampaoli con Andrea Guerzoni e di Paolo Angelosanto con John Malkovich, propone RAQAM disegno e segno un nuovo progetto espositivo, con la cura di Jack Fisher e l’intervento critico di Federica Mariani.

Tema della mostra è il ricamo al maschile nell’arte, con 13 artisti coinvolti: Pasquale Altieri, Paolo Angelosanto, Gianluigi Antonelli, Maurizio Anzeri, Marco Bernardi, Max Bottino, Matia Chincarini, Diego Cinquegrana, Giovanni Gaggia, Andrea Guerzoni, Karelei, Shafiqul Kabir, Emilio Leofreddi.

Nelle opere presentate il ricamo assume sfaccettature diverse, l’artigianalità del gesto esalta l’originale espressione del segno rendendolo più incisivo. RAQUAM vuole riflettere
sulla cura, l’eleganza e la raffinatezza nel ricamo e il suo ruolo nell’arte contemporanea.

Se l’arte del ricamare da sempre è stata considerata una prerogativa delle donne, – scrive Federica Mariani – RAQAM, disegno e segno vuole porre l’attenzione sull’interpretazione
maschile. 13 artisti, 13 fili intrecciati, 1 verbo per definire il loro atto: ricamare. Un’azione spogliata dall’accento domestico e femminile, ma che conserva intatta il suo tratto intimo e sensibile. Il ricamo è sempre stato un atto creativo e diventa, per questa esposizione, oggetto e soggetto originale interpretato da 13 artisti. Un segno sottile ma tangibile, deciso ma delicato svela le caratteristiche meccaniche del filo: inestensibilità e flessibilità,
cucite alla creatività. Le opere in mostra per questo secondo atto di RAQAM sottolineano la sperimentazione e la manualità dell’azione attraverso l’utilizzo di supporti differenti tessuti, tappeti, sculture, video e performance: una polifonia di linguaggi che sviscera l’essenza di questa partica ancestrale.

Nell’arte contemporanea il ricamo ha perso la sua valenza decorativa per farsi parte integrante dell’opera, l’ago attraversa il supporto, lo ferisce e lo segna, il filo diventa la
traccia permeante del significato dell’opera.

RAQAM disegno e segno è un prezioso stratagemma per riflettere sulla cura, l’eleganza e la raffinatezza nel ricamo e il suo ruolo inedito nell’arte contemporanea.

Ricamare = curare con molta e a volte eccessiva eleganza e raffinatezza la forma nello scrivere, nel parlare o recitare, nel comporre e nell’eseguire musica, nel dipingere, ecc.:
r. la pagina,la frase, un discorso; r. la parte, riferito ad attori; r. una sonata; r. una litografia.
(tratto da Treccani.it)

Una anticipazione di RAQAM, disegno e segno è stata presentata nello stand 25 di Sponge ArteContemporanea a SetUp la nuova fiera indipendente bolognese. Al primo
nucleo di artisti 4 + 1 se ne sono aggiunti altri che utilizzano anch’essi il media del ricamo.

La mostra in collaborazione con Sponge ArteContemporanea sarà visitabile da martedì a sabato dalle 11 alle 15 e dalle 16 alle 20 fino al 30 marzo 2013.

Rossmut continua ad ospitare oltre a Technobohémian, la linea realizzata con tessuti naturali di manifattura italiana by John Malkovich, gli abiti di Zora & Neva, Arianna D’Auria ed Aurora Potenti, i gioielli di Clio Fiore e Clizia Ornato ed il design di Mood e Novo Design.

Fonte Facebook

Immagine: http://www.exibart.it

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: