art in progress …

il Blog dell'Arte

“Temporary illusions”, Nicola Evangelisti

Venerdì 30 novembre 2012 alle ore 18.00, la Galleria OltreDimore inaugura la mostra Temporary Illusionsdi Nicola Evangelisti, a cura di Olivia Spatola ed in collaborazione con Eli Sassoli de’ Bianchi. Nicola Evangelisti, attraverso studi sulla psicologia della forma e della percezione delle immagini (teoria della Gestalt), ha realizzato, per la sua prima personale presso la Galleria OltreDimore di Bologna, installazioni e video-installazioni interattive il cui completamento percettivo è di natura mentale.  L’assenza di una realtà oggettiva ed incontrovertibile era già stata avvallata scientificamente dalla teoria della relatività di Einstein, poi filosoficamente dalla fenomenologia di Husserl fino ad arrivare alle più recenti e sconvolgenti rivelazioni della fisica quantistica. Reale e virtuale sono due forme di realtà il cui confine è molto labile se non assente. Sia in architettura che a livello massmediologico l’era digitale in cui viviamo presuppone lo sconfinamento e la sovrapposizione tra entità apparentemente opposte come reale e virtuale, materiale e immateriale. Rapportandoci alla realtà contemporanea possiamo trovare un’analogia nella situazione d’ambito sociale ed economico: la crisi internazionale è profondamente connotata dalla virtualità della speculazione finanziaria che ha influito sulla realtà oggettiva d’ogni singolo individuo.  In pochi anni, i cosiddetti prodotti finanziari “derivati” hanno raggiunto quotazioni astronomiche generando una bolla speculativa senza precedenti. All’origine, i loro inventori sostenevano di voler prevenire i rischi, ma le crescenti incertezze politiche, la seduzione degli utili e il lassismo generalizzato hanno fatto si che la ricerca di stabilità si trasformasse in fattore di destabilizzazione, l’economia reale è finita in balìa dell’economia virtuale, generando un effetto domino di proporzioni esponenziali che ha messo in crisi l’intero sistema economico occidentale. Nicola Evangelisti intende calarsi nella dinamica percettiva di una materialità inconsistente, cangiante fatta di suoni e immagini, la cui presenza può essere solo un’illusione.

Nicola Evangelista (Bologna, 1972), tra i protagonisti della Light Art italiana, ha realizzato diversi cicli di sculture luminose fino a grandi installazioni a scala urbana, come Light Blade nel porticato di Villa Reale a Milano, parte della collezione della GAM. Il suo lavoro è stato oggetto di numerose pubblicazioni tra cui il catalogo LIGHT ART – Targetti Light Art Collection edito da Skira. Ha partecipato a rassegne in musei e gallerie internazionali tra cui Chelsea Art Museum  (New York), Centre for Contemporary Art “Ujazdowski Castle”  (Varsavia), MAK (Vienna), MUAR (Mosca), ISELP Institut Supérieur pour l’Etude du Langage Plastique (Bruxelles), Museo Archeologico (Francoforte), Museo e biblioteca internazionale della Musica (Bologna), GAM (Milano), MACRO (Roma), Galerie Artiscope (Bruxelles), PaciArte contemporary (Brescia). Ha partecipato a progetti speciali della Biennale di Bruxelles, Biennale di Venezia, Manifesta9.

info

OltreDimore

Piazza San Giovanni in Monte,7

40124 Bologna

Tel. 0039 0516449537

www.oltredimore.it

info@oltredimore.it

Studio Pesci di Federico Palazzoli Via San Vitale, 27 40125 Bologna Tel. 0039 051269267 www.studiopesci.it  info@studiopesci.it / irene.guzman@studiopesci.it

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: