art in progress …

il Blog dell'Arte

Tutto per bene al Piccolo Teatro Strehler

“Chi ha capito il giuoco non riesce più a ingannarsi; ma chi non riesce più a ingannarsi non può più prendere né gusto né piacere alla vita. Così è”.
Lucido, ironico, tragico, Pirandello riassume così la vicenda di Martino Lori, marito devoto di una donna che adorava e da cui era stato, senza saperlo, tradito (con il suo datore di lavoro), e padre affezionato di una figlia che invece lo disprezza.
Le convenzioni, le maschere, gli opportunismi, l’ipocrisia, l’ossessione borghese di essere “per bene”, l’immagine di noi stessi che gli altri ci rimandano, parenti inclusi, e che mai corrisponde alla nostra reale essenza: tutti i temi della drammaturgia pirandelliana sono al centro di questa, umanissima, commedia.

Perché vederlo?
Perché Pirandello sa raccontare come nessun altro le ipocrisie e i malesseri della società trasportandoli all’interno della famiglia. Per vedere in scena un padre e una figlia nella realtà e nella finzione: Gabriele Lavia/Martino Lori, Lucia Lavia/Palma.

Durata: 2 ore e 15 minuti con intervallo

Fonte: http://www.piccoloteatro.org

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: