art in progress …

il Blog dell'Arte

Nuovo fascino per Cezanne

Da qualche tempo a questa parte la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma si è data una nuova veste, più sobria, più moderna e perché no, anche con un tocco di contemporaneità. Basti pensare alla grande installazione di Alfredo Pirri posta all’ingresso o la ruota di Duchamp che osserva i tagli di Lucio Fontana, le combustioni e i gobbi di Burri o gli Achrome di Piero Manzoni. Ma quello che maggiormente impressiona rispetto alle visite di qualche tempo fa che facemmo alla GNAM è il nuovo look delle sale che ospitano i mostri sacri dell’arte moderna, Cezanne, Degas, Klimt.

L’opera di Cezanne nell’immagine, incompiuta, rubata, ritrovata, insomma dalla storia travagliata quanto affascinante, risiede adesso accanto alle ninfee di Monet in una stanza con una luce che finalmente da respiro all’opera e a quel periodo storico, diversamente da quelle pareti rosse e oscure degli anni passati.

Rimane ancora un’interrogativo: come mai opere così importanti sono protette solo ed esclusivamente attraverso una fotocellula posta all’altezza della caviglia? Tagliare una tela, arrotolarla sotto il braccio e portarla via o deturpare un quadro inestimabile, oltre che per il valore economico per quello artistico, purtroppo ad oggi rimane ancora una cosa troppo facile da fare.

Il nuovo vecchio La Cabanon de Jourdan eseguito nel 1906 da Paul Cézanne è sempre li, ad esprimere tutto il suo fascino, la sua intensità.

Andrea Sterpa

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: