art in progress …

il Blog dell'Arte

“Nel BLU dipinto”

Si è inaugurata sabato 12 novembre 2011 alle ore 17:00, presso SATURA art gallery, Piazza Stella 5/1 Genova, la mostra collettiva “Nel BLU dipinto”. La mostra, a cura di Flavia Motolese, rimarrà aperta fino al 26 novembre 2011 con orario dal martedì al sabato 15:30 – 19:00.

Il colore blu, oggi così apprezzato e diffuso, ha attraversato, nel corso della storia, alterne vicende: non utilizzato dagli antichi Greci e dai Romani, iniziò ad avere fortuna a partire dal XII secolo con il Cristianesimo, quando venne assunto come il colore del mantello della Vergine diventando così simbolo di purezza e serenità.

Portato in auge dal culto mariano e largamente utilizzato nelle vetrate delle cattedrali gotiche, si diffuse negli ambienti di corte, divenendo il colore prediletto dell’aristocrazia francese. Inoltre, lo sviluppo dei commerci con l’Oriente e di nuove tecniche per produrre più facilmente il colore dalle materie prime di origine naturale permisero una sua maggiore diffusione. Nell’antichità per ottenere il colore blu, si dovevano mescolare olio di lino e polvere di lapislazzuli: questo lo rendeva il colore ad olio più costoso ed era, perciò, usato con estrema parsimonia. L’introduzione dell’indaco come colorante nella tintura delle stoffe ne favorì la sua propagazione, ma la svolta avvenne nel 1700, quando fu inventato il blu di prussia, un colore artificiale facilmente reperibile e poco costoso, e quando gli scienziati, in seguito alle scoperte di Newton sullo spettro solare, inserirono il blu tra i colori fondamentali.

Raggiunse l’apice del successo durante il Romanticismo, poiché era associato all’idea di infinito, di mistero, di spiritualità e ben rappresentava stati d’animo quali la melanconia o l’aspirazione all’assoluto.

Nella storia dell’arte sono molti gli artisti che hanno subito il fascino del blu: Giotto, come dimostrano i suoi affreschi della Cappella Scrovegni, molti pittori nordici, soprattutto dopo la riforma protestante, poiché venne assunto come simbolo di moralità; Chagall e Magritte lo scelsero come colore predominante in molte loro opere  e, più recentemente, anche Yves Klein gli ha dedicato una serie di monocromi.

Picasso lo ha usato come colore fondamentale nei suoi quadri durante il “periodo blu” per esprimere tristezza, desolazione, solitudine. Un colore freddo e malinconico con cui dipingeva gli emarginati della società: figure sofferenti in cui è possibile scorgere il dramma esistenziale dell’uomo.

Per Vassily Kandisky risvegliava, nell’uomo, l’impulso alla ricerca della sua intima natura e il desiderio di purezza, spingendolo all’introspezione. A proposito dell’azzurro scrisse:«Quanto più diventa profondo, tanto più invita l’uomo verso l’infinito, desta in lui il desiderio del puro, e, infine, del soprasensibile» attribuendogli quasi un potere catartico.

Per celebrare il blu e rendere omaggio alla sua storia, Satura ha organizzato questa mostra collettiva interamente dedicata a questo colore. Ogni artista ha interpretato il tema in modo personale, presentando opere in cui è protagonista il blu in tutte le sue declinazioni; la proposta artistica sarà, quindi, molto ampia e variegata.

Il blu, grazie alla prossimità del mare, è da sempre una presenza dominante a Genova e la rende la cornice ideale per questa mostra. Inoltre, la storia di questo colore è connaturata a quella della città: qui venivano prodotti i fustagni blu, colore ideale per gli abiti dei marinai, da cui derivano gli attuali jeans, che prendono il nome proprio da Genova.

Gli Artisti presenti:

Rosario Abate, Aurelia Albertocchi, Paloma Almela Garcia, Tommaso Arscone, Samuele Bellini, Raffaella Bisio, Angelo Pio Biso, Pierangelo Bottaro, Virginia Cafiero, Pietro Canale, Milly Coda, Nicoletta Conio, Monica Curzi, Cira D’Orta, Marina Dagnino Isnaldi, Valentina De Chirico, Gigi Degli Abbati, Walter Di Giusto, Josine Dupont, Wilma Galasso, Ilio Galletta, Graziella Gemignani Menozzi, Gianluigi Gentile, Luisa Giovagnoli, Lidia Kaly, Pia Labate, Maria Dolores Lavezzi, Luciano Leopoldo, Alessia Lombardi, Rita Malaguti, Attilio Maxena, Tiziana Nucera, Gabriella Nutarelli, Sofia Paoletti, Lucia Pasini, Paola Pastura, Mario Pepe, Giuliana Petrolini Arcella, Gio Sciello, Gabriella Soldatini, Claudia Steger, Maria Tagliafierro, Elisa Traverso Lacchini, Francesco Tromba, Maria Vittoria Vallaro, Rosanna Zucchelli.

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: