art in progress …

il Blog dell'Arte

Archivio per novembre 14, 2011

Scatti Avedon e Newton all’asta a Parigi

Scatti di grandi fotografi, tra cui Richard Avedon e Helmut Newton, sono andati all’asta ieri da Christie’s a Parigi. Tra i pezzi piu’ contesi una foto di Marilyn Monroe scattata da Avedon a New York nel 1957, battuta per 61.000 euro, e ‘Tied up torso’ di Helmut Newton venduta a 67.000 euro, oltre a ‘Harlequin Dress’ di Irving Penn (265.000 euro). Di Avedon c’era anche una foto di Audrey Hepburn (46.600 euro) e quella di una giovanissima Brigitte Bardot immortalata nel 1959, rimasta invenduta. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

THE KICKING BOOT the contemporary side of Italy

The Kicking Boot, is the first Italian affordable art fair in UK.

Young emerging Italian artists and designers living in UK or abroad, will represent all the art’s disciplines, with the aim of giving a new and contemporary image of a country that has given birth to the most iconical artists in history.

Despite the commonplaces and the severe crisis, there is a world of creativity bubbling underneath the surface.

Friday 25 November 2011
– 6.00 pm Opera and Piano show by the young soprano Roberta Mancinelli

Saturday 26 November 2011
– 4.00 pm INTERCONNECTION art performance by Nadia Perrotta
– 7.00 pm Music Show by Lubjan Italian singer and songwriter Leggi il seguito di questo post »

Ettore Spalletti da Lia Rumma

Un giorno ho visto Spalletti disporre i cavalletti in studio in modo diverso. Gli ho domandato il motivo. Mi ha risposto che lavorava alla mostra per la galleria di Lia Rumma a Napoli. Ha voluto che lo spazio fosse vuotato e che il pavimento fosse lavato. Lo osservavo passeggiare nello studio in cerca di una luce, di un’ombra, come per trovare un’immagine per poi liberarsene un attimo dopo. La geometria dello studio poco a poco veniva scomposta dai tagli ordinati dei cavalletti. Ho sentito che aveva già precisato un percorso ma non riuscivo ancora a comprenderlo. Spalletti prepara le tavole meticolosamente, il retro viene coperto perchè non ama le sbavature. Dipinge tenendo le tavole in orizzontale, mi spiega che in questo modo la pasta di colore si stende meglio: “il colore si stende, asciuga, ispessisce, riposa”. L’impasto di colore viene dato sulle tavole, quasi alla stessa ora, per dieci o quindici giorni, fino ad ottenere uno spessore che non consente di capire se “il colore dalla superficie si muove verso l’interno del quadro o se dall’interno si muove verso l’esterno”. Leggi il seguito di questo post »